La storia Maserati

Si poteva fare meglio? La domanda sorge Gianni Agnellispontanea. De Tomaso poteva gestire meglio una delle case automobilistiche più prestigiose del mondo?
La situazione che ha dovuto affrontare avrebbe messo in difficoltà chiunque: la Maserati era praticamente chiusa, gli impianti erano obsoleti, i modelli mancavano di ogni attrattiva e la crisi sociale ed economica deprimeva ogni iniziativa e slancio.
L'argentino ha subito avuto le giuste intuizioni e la giusta strategia: costruire una vettura del tutto nuova, all'avanguardia, capace di prestazioni degne del nome Maserati ma di cilindrata e prezzo notevolmente inferiore a quanto proposto fino ad allora.

Read More

Nel 1997 la Ferrari detiene il 50% delle quote Stabilimento Maseratiazionarie di Maserati mentre il restante 50% resta a FIAT Auto.
Montezemolo, che già aveva risollevato le sorti della Ferrari, è chiamato ad un compito veramente difficile: riportare la Maserati all'antico splendore.
Alla soglia del secondo millennio la produzione si aggira sui livelli degli anni '70: circa 500 vetture. Ma nulla è impossibile se si hanno competenza e passione. Oltre, ovviamente, ai mezzi necessari.
Nel 1998 viene ammodernato e ampliato lo storico stabilimento di Via Ciro Menotti.
I nuovi reparti, le nuove linee di produzione e le sinergie con la Ferrari possono finalmente garantire un prodotto di qualità.

Read More

Il compito affidato da FIAT alla Ferrari è stato Centenario Maseratisvolto con pieno successo su ogni fronte: sul piano industriale, del prodotto e delle competizioni.
Lo sforzo per ottenere tutto questo è stato grande e persino una Casa come la Ferrari non è in grado di sorreggere l'ulteriore impegno necessario per dare continuità a quanto faticosamente ottenuto e per far sì che le enormi potenzialità del marchio del Tridente possano esprimersi al meglio.
Se la berlina è stata recentemente rinnovata, la Coupé, nel suo complesso, è un prodotto piuttosto datato; occorre al più presto un nuovo modello.
Occorrono spalle ancora più forti.
Per questo, nel 2005 la Maserati torna direttamente sotto la gestione FIAT.

Read More