Auto stradali

Le automobili stradali nascono dallo stesso DNA che ha permesso alla Maserati di conseguire vittorie esaltanti sulle piste di tutto il mondo.  
Dopo alcune vetture prodotte in numeri molto limitati negli anni antecedenti, nel 1957 Maserati presenta la 3500 GT vettura destinata a dare il via ad una serie di automobili di grande successo.
Le vetture Maserati hanno sempre proposto caratteristiche uniche e in apparente contrasto: sono auto sportive, dotate di motori potentissimi ma caratterizzate da linee eleganti, mai estreme, disegnate dalle firme più prestigiose, con interni spaziosi, comodi e lussuosamente rifiniti, impreziositi da accessori per accrescere il comfort  montati per la prima volta su automobili europee.
Ogni Maserati, indipendentemente dal periodo in cui venga prodotta, si distingue oltre che per prestigio, eleganza e sportività per qualcosa di unico e impalpabile ma fondamentale che deriva da un blasone e da una storia sportiva ed umana che non ha confronti.

La Maserati Ghibli è l'ulteriore evoluzione del progetto GhibliBiturbo che, dopo 10 anni dalla nascita della capostipite, è nel pieno della sua maturità e sviluppo tecnico/stilistico.
La vettura ha un nuovo frontale, una coda più alta, nuove appendici aerodinamiche, cerchi specifici e gamma motori rinnovata.
Due i propulsori disponibili, entrambi V6 biturbo 24 valvole: un 1996 cm³ da 306 CV e un 2790 cm³ da 284 CV, più docile, adottato per le vetture destinate all'estero.
Dopo due anni dall'inizio della produzione viene introdotto il M.Y. 1994, che presenta diverse modifiche tecniche tra le quali, finalmente, l'adozione del sistema ABS che fino ad allora pareva essere un tabù.

Read More

Ancora il nome di un vento per denominare Shamalle Maserati più potenti e prestigiose.
La Shamal è un coupè sportivo senza mezzi termini.
Le prestazioni consentite dal suo motore non lasciano dubbi: sono necessari solamente 5,3 secondi per accelerare da 0 a 100 Km/h e 24,9 secondi per percorrere un chilometro con partenza da fermo.
Con questo modello Maserati torna al motore otto cilindri.
Il motore delle Maserati che sono rimaste nella storia dell'automobilismo e nei sogni di ogni appassionato, il motore adottato fin dal primo modello prodotto: la Tipo 26.
La linea della Shamal è dovuta a Marcello Gandini.
E' una vettura compatta, dalle forme ben raccordate che culminano nella coda alta e tronca.

Read More

Maserati produce lo spyder, in collaborazione con laSpyder Carrozzeria Zagato, sulla base della Biturbo dapprima col motore dotato di carburatori ed in seguito di iniezione elettronica.
La vettura è costruita sul pianale della coupè accorciato fino ad ottenere un passo di 2400 mm..
Frontale e fiancata fino alla portiera sono adesso uguali a quelli della 222 mentre la linea del cofano bagagli è rialzata per meglio raccordarsi all'insieme.
La capote incorpora i cristalli laterali ed il lunotto di grandi dimensioni.

Read More

Motore da 2800 c.c., sospensioni anteriori a 430"meccanica attiva", differenziale Ranger contraddistinguono questa ennesima evoluzione derivata dal corpo vettura della 425-420 di cui rappresenta la massima espressione.
Esteticamente si differenzia per particolari di secondaria importanza fra cui, i più evidenti, la lama superiore dei paraurti cromata e la doppia coppia di terminali di scarico.
Questa vettura si confronta con le grandi berline tedesche ed inglesi in rapporto alle quali soffre per un'immagine più dimessa dovuta solamente alle sue misure più contenute.
Sul piano delle prestazioni, invece, non ha rivali ed anche le finiture interne sono sicuramente più appaganti rispetto a quelle che troviamo sulla concorrenza, tedesca in particolare. 

Read More